Contamilmondo

laboratorio per imparare a narrare

dedicato a tutti coloro che desiderano raccontare 

fiabe e leggende delle tradizioni popolari del mondo

Da diversi anni, tutti i mercoledì dalle 17 alle 19, presso la scuola Scamozzi si riunisce un coro  basato sull’incontro delle culture e sulla polifonia, porta il nome Cantamilmondo  ed è  un gruppo aperto a tutti: italiani e stranieri, genitori, giovani, nonni ed insegnanti, cuochi, cantanti, casalinghe e pensionati, artisti, commercialisti, operai e disoccupati, intonati e stonati o che pensano di esserlo; una formazione di oltre trenta elementi  che condivide e scambia canti e pensieri, gioie e saperi. 

Dal desiderio di ampliare questa esperienza nasce questo laboratorio sull’arte del racconto chiamato “Contami il Mondo”  ad ogni incontro leggeremo e racconteremo una fiaba, oppure una leggenda, provenienti dalla tradizione popolare di un paese differente, 7 letture, 7 racconti uno per mese in 7 mercoledì dalle 19 alle 20.30;  l’ottavo mercoledì sarà un momento di condivisione con tutto il coro che si alternerà con i narratori per presentare canti e racconti del mondo. 

Per informazioni ed iscrizioni: telefonare al numero 0444 77 60 37 

oppure scrivere una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Possono partecipare tutti coloro che sono disposti a raccontare una delle 7 fiabe nella serata conclusiva.  Si comincia  mercoledì 28 ottobre dalle 19 alle 20.30 presso la Scuola Scamozzi - via Einaudi 74 - Vicenza, continueremo con un mercoledì al mese fino a maggio: l’iscrizione + gli 8 incontri prevede una quota di 35 Euro, quota ridotta a 15 euro per studenti e persone in cerca di occupazione.  La partecipazione è gratuita per gli insegnanti dell'Istituto Comprensivo Vicenza3 e per chi è già iscritto al coro Cantamilmondo .

Il laboratorio di narrazione sarà diretto da Lando Francini,  attore della compagnia Teatro del Vento, narratore e teatrante di lungo corso, conosciuto dal pubblico televisivo per aver interpretato nella serie “Melevisone” il personaggio di “Cuoco Basilio” che da vent'anni quando non è in teatro, in una biblioteca o sul furgone, si appassiona alla lettura di fiabe e leggende delle tradizioni popolari del mondo.